Gli istruttori DRE: Alessandro Valia

“Ogni motociclista, a prescindere dal proprio livello,  dovrebbe frequentare un corso al fine di acquisire ed interiorizzare le fondamentali tecniche di guida della moto,  in modo da aumentare sia il divertimento  che i propri margini di sicurezza.”

Conosciamo meglio gli istruttori del DRE: Alessandro Valia

Continuiamo con la serie interviste agli istruttori del Ducati Riding Experience, la scuola guida Ducati che da 10 anni perfeziona le tecniche di guida dei motociclisti di tutti i livelli.

Oggi intervistiamo Alessandro Valia che vanta un’esperienza decennale da Istruttore di Guida.  In carriera è stato Campione Italiano Superstock 1000 nel 2002 su Ducati 998, ha partecipato al Campionato Mondiale SBK nel 2002 sempre su Ducati ed ha vinto l’Alpe Adria Cup su Ducati 749R nel 2001 e 2002.

1) Da quanto tempo sei un istruttore DRE?

Ho iniziato con il DRE nel 2002, poi dal 2006 al 2010 ho avuto una parentesi in un’altra scuola,infine, sono tornato al mio primo amore definitivamente nel 2011.

2) Perché un motociclista, di qualsiasi livello, dovrebbe frequentare un corso di guida?

Ogni motociclista, a prescindere dal proprio livello,  dovrebbe frequentare un corso al fine di acquisire ed interiorizzare le fondamentali tecniche di guida della moto,  in modo da aumentare sia il divertimento  che i propri margini di sicurezza.

3) Da più di 10 anni il DRE continua a mietere successi e a “sfornare” allievi soddisfatti. Quale pensi sia la sua formula vincente?

Una giornata al DRE è , a mio parere, il sogno di ogni motociclista. Non a caso infatti  la ricetta è unica al mondo poiché composta dall’emozione di guidare una Ducati sui circuiti più belli del mondo, seguendo gli insegnamenti d’ istruttori qualificati e carpendo i “segreti” di Campioni Veri!

4) Piloti, campioni, insegnanti: cosa vuol dire per un pilota come te essere anche un istruttore?

Il pilota agisce sempre in funzione del cronometro, da insegnante però Il mio obiettivo primario è la sicurezza, in tal senso cerco di trasferire ai miei allievi l’esperienza maturata in ben 25 anni di gare e più di 10 da istruttore, per far si che acquisiscano il pieno controllo della moto in ogni situazione.

5) Raccontaci un aneddoto divertente legato al DRE.

Sarebbero davvero tanti…  con piacere ricordo di un DRE del 2004 dove avevo  come allievi due fratelli sud americani. Al muretto box era presente tutta la loro famiglia modello patriarcale che li acclamava costantemente e dopo ogni turno mi chiedeva chi avesse vinto dei due.  Fu davvero un’emozione quando a fine giornata  la loro nonna mi strinse la mano e mi invitò a mangiare a casa, in Colombia!

Vai al corso
I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.
Nome*
Cognome*
Email*
Paese*
Dichiaro di aver preso visione dell'informativa redatta ai sensi dell'art. 13 D.Lgs. 196/2003 e dell'allegato testo dell'art. 7 del Codice privacy e acconsento al trattamento del mio indirizzo email per le finalità indicate.*
Tienimi aggiornato
Grazie per il tuo interesse. Ti terremo aggiornato!
Siamo spiacenti, è accaduto un errore durante la registrazione. Prova nuovamente!